Pulire e Igenizzare il Frigorifero

Il frigorifero è ormai diventato un elettrodomestico indispensabile e presente in ogni casa ed e’ indispensabile pulire ed ingenizzare i suoi componenti. 

Il frigorifero conserva in maniera ottimale i nostri cibi preferiti, ma mantenerlo pulito e igienizzato è un’operazione da non sottovalutare per evitare la proliferazione di batteri dannosi per il cibo e di conseguenza per la nostra salute. 

Prima di procedere ad igenizzare il frigorifero, bisogna scegliere la strategia di pulizia che vogliamo adottare ovvero utilizzare rimedi naturali(quali bicarbonato, aceto e limone) o uno dei vari spray presenti in commercio efficaci e completamente innocui per il cibo e per la salute.

In entrambi i casi è importante non far entrare in contatto con gli alimenti né le soluzioni fatte di rimedi naturali né lo spray, ed è per questo che bisogna cominciare svuotando il frigorifero di tutto ciò che contiene riponendolo sul tavolo.

Adesso basta seguire questi semplici passaggi per igenizzare il frigorifero:

PRIMO PASSO :  Estrarre dal frigorifero tutti i ripiani orizzontali, i cassetti, gli scomparti , e dopo averli puliti , lavarli nel lavello della cucina, utilizzando acqua calda e il normale detersivo usato quotidianamente per le stoviglie. Nel caso di sporco ostinato come “vecchie macchie da versamento liquidi” si può ricorrere anche all’uso di sgrassatori per facilitarne l’eliminazione.

 
SECONDO PASSO: Procedere alla pulizia delle superfici interne(comprese le guarnizioni) del frigorifero utilizzando una spugna imbevuta di acqua ed aceto, per eliminare lo sporco e igenizzare il frigorifero, e successivamente, dopo averla risciacquata ripassare utilizzando una miscela di acqua tiepida e bicarbonato.
 
TERZO PASSO: Pulire le superfici esterne del frigorifero passando un panno morbido antistatico che non solo eliminerà la polvere ma che pulirà senza graffiare la superficie soprattutto dei modelli in acciaio. 
Non dimenticarsi di pulire anche il retro del frigorifero, eliminando la polvere depositata sulla serpentina refrigerante rimuovendo. Ne beneficerà sia la durata dell’elettrodomestico che l’efficienza in termini di consumo energetico.

A questo punto dopo un’accurata pulizia si può pensare di deodorare il frigorifero o utilizzando appositi prodotti deodoranti che si possono facilmente trovare in tutti gli ipermercati o creando una soluzione naturale a base di acqua e limone da nebulizzare all’interno del frigorifero. 

Proprio per prevenire la formazione di cattivi odori è bene adottare una regola fondamentale per la conservazione degli avanzi di cibi cucinati all’interno del nostro frigorifero: riporli sempre in contenitori ermetici così che si eviti anche di veicolare microrganismi dannosi per il cibo.

lo stesso procedimento andrà adottato ovviamente anche al freezer che necessita di una corretta e sistematica pulizia ed ingenizzazione. 
L’unica accortezza: dotarsi di sufficienti borse frigo per poter contenere adeguatamente gli alimenti presenti all’interno del freezer.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »